Benessere: Polvere di riso

Il riso dopo la pasta è uno degli ingredienti principali della nostra alimentazione quotidiana, ma non tutte sanno che la polvere di riso, estratta dall’amido, leggerissima ed impalpabile, può essere usata come cosmetico al posto della tradizionale cipria.

Al contrario della normale cipria che si trova in commercio, che contiene sostanze non certo innocue, come: zinco, piombo ed arsenico, la polvere di riso è un prodotto tutto naturale, del tutto priva di additivi chimici o industriali, quindi non riserva problemi di allergia o altri dispiacevoli inconvenienti.

La sua caratteristica principale è quella di assorbire l’umidità dal viso e dal corpo, elimina la patina lucida, specialmente sulle pelli grasse o miste, non ha un effetto coprente, ma compattante e levigante, lasciando che la cute diventi morbida, liscia e vellutata.

E’ un prodotto che si può usare tranquillamente su ogni tipo di derma, da quello più sensibile o con couperose, a quello che presenta imperfezioni ed impurità, come acne, brufoli e punti neri,è disponibile incolore o in alcune tonalità, per meglio abbinarsi ai diversi incarnati.

Ideale per fissare e far durare il trucco più a lungo, può essere applicata con un piumino, direttamente sul fondotinta, visto che non lo altera in nessun modo, in più costituisce un’ottima base asciutta, per gli ombretti in polvere, che possono essere più facilmente sfumati e per fissare a lungo il rossetto.

Ottima da usare nella stagione invernale, ma ancor più in quella estiva, per cercar di contrastare la naturale lucidità, dovuta ad una maggiore sudorazione, non appesantisce il trucco, incrementa la tenuta e minimizza le piccole imperfezioni ed i pori dilatati dal calore, preservando così la bellezza del viso più a lungo.