Garantire il corretto funzionamento del pozzo nero: che cosa non buttare nello scarico

Ecco una breve lista di quello che non si deve ami buttare negli scarichi per prevenire ogni problema al sistema idraulico e al pozzo nero.

L’olio usato per cucinare

L’olio che è stato usato per cucinare e friggere non deve esser mai versato dentro al lavello della cucina. I residui oleosi sono pericolosi per il pozzo nero e, nel remoto caso di sversamenti, possono impermeabilizzare il terreno creando molti disagi. Per evitare problemi durante un servizio di autospurgo Roma si deve sempre raccogliere l’olio esausto in un contenitore a parte in attesa di portarlo in discarica.

La spazzatura raccolta dal pavimento

Capelli, terra, polvere, peli e simili che si raccolgono spazzando il pavimento, si buttano nelle imondizie residuo secco e non nella tazza del wc. Tutto quello che si raccogliere da terra non si butta negli scarichi perché può provocare dei problemi al sistema idraulico.

La carta igienica

Parte strano, ma la carta igienica non andrebbe mai buttata dentro alla tazza del wc. Il motivo è legato al fatto che la carta igienica dentro al pozzo nero crea una massa che lo riempie più velocemente, costringendo a chiamare per autospurgo Roma più spesso.

Gli avanzi della cena

La cena avanzata non andrebbe mai buttata dentro allo scarico del wc o nel lavandino, anche se è semi liquida. Tutto gli avanzi di cibo sono da mettere nel bidone del residuo organico, altrimenti possono ostruire le tubature e provocare danni al sistema idraulico.

Altri oggetti estranei

Tutto quello che non è acqua non deve finire nello scarico, altrimenti poi finisce nel pozzo nero riempendolo più in fretta. Per tale ragione, tutti gli oggetti estranei devono essere buttati via nel modo corretto nel bidone. Cose come dischetti per togliere il trucco, salviettine profumate, pannolini, assorbenti igienici, batuffoli di cotone e simili no vanno mai buttati nel wc, il quale non è un cestino dei rifiuti. Chi lo fa è costretto a richiedere un autospurgo Roma con grande frequenza, compromettendo sempre il coretto funzionamento del sistema fognario del pozzo nero.