I numerosi vantaggi del CBD e la normativa

Per approfondire le grandi potenzialità della cannabis legale leggi questo articolo, potrai scoprire i risvolti normativi più importanti. Sulle proprietà terapeutiche del CBD non c’è ancora molta chiarezza, anche perché le informazioni errate che girano sono diverse. Per avere un quadro chiaro bisogna far riferimento agli studi scientifici e medici che sono stati condotti in diverse parti del mondo e che si sono rivelati concordanti.

Le ricerche, in particolar modo, si sono maggiormente concentrate sulla maniera in cui interagiscono i principi attivi della canapa, ovvero i cannabinoidi, sull’organismo. Ogni essere umano, infatti, dispone di una sorta di ‘rete’ che comprende milioni di recettori, i quali interagiscono proprio con i cannabinoidi. Quest’ultimi possono essere non solo endocannabinoidi, ovvero sostanze prodotte dallo stesso organismo, ma anche provenire dall’esterno. In quest’ultimo caso si parla di
fitocannabinoidi. La rete, invece, prende il nome di “sistema endocannabinoide”.

Come è facile intuire il cannabidiolo rientra nei fitocannabinoidi e influenza in modo diretto i recettori di questo sistema. Per quanto riguarda il CBD, questo svolge la sua efficacia azione tramite vari meccanismi. Non combatte una patologia specifica, ma non fa altro che ripristinare l’equilibrio dell’intero sistema endocannabinoide. Questo spiega il grande successo nel mondo del CBD e come mai viene scelto sempre da più persone che vogliono migliorare la qualità della loro vita. In buona sostanza è come se il CBD agisse da regolatore, perché capace di eliminare le situazioni di scompenso. In definitiva sarà in grado di apportare grande beneficio, tanto da alleviare i sintomi di una patologia, così come di un’infiammazione.

Le aree di applicazioni più comuni del cannabidiolo sono state studiate con grande rigore scientifico. Oggi è pacifico che il CBD contrasta il dolore, combatte l’ansia e la dipendenza da nicotina. Come ampiamente dimostrato l’uso del CBD agisce su varie condizioni infiammatorie, come ad esempio il caso dell’artrosi. Sempre più esperti, infatti, ne consigliano l’impiego, anche in abbinamento ad altre terapie, a tutte quelle persone che sono costrette a vivere con dolori di varia natura.

Avvertire stress è qualcosa di molto comune e può scatenare varie manifestazioni. L’efficacia dei prodotti a base cannabis con elevato contenuto di CBD e basso di THC è stata anche appurata per allontanare gli stati ansiosi. Il CBD che viene estratto dalle piante di canapa è un valido rimedio per migliorare la qualità del sonno e ridurre l’insonnia.

Tanti sono i benefici anche per la pelle e i capelli. Negli ultimi anni i prodotti cosmetici a base di cannabis hanno registrato un picco di vendite. Si tratta di creme, lozioni, balsami contro i segni del tempo e con una potente azione antiossidante.

Grande punto di forza del CBD, a differenza del THC, è quello di non avere effetti psicoattivi. Questo vuol dire che non crea alcun tipo di alterazione a livello mentale e assuefazione. I prodotti a base di CBD comprendono anche gli oli ricavati dalla canapa sativa, che possono essere di supporto in caso di problemi digestivi.

Oggi in commercio si possono acquistare oli al CBD con dosaggi differenti. Per chi si avvicina da poco a questo settore è bene iniziare con oli a basse concentrazioni, per poi eventualmente valutare quantità superiori di principi attivi. Tutto questo perché le persone hanno un limite di tolleranza differente. Anche il parere di un esperto del settore è una risorsa preziosa per definire il dosaggio corretto giornaliero. Bisogna sempre evitare il fai da te, anche per quanto riguarda i prodotti a base di CBD per uso esterno. In quest’ultimo caso si consiglia di fare un test in una piccola porzione di pelle per verificare eventuali allergie.

CBD e gli aspetti normativi

Negli ultimi anni il tema della canapa legale è diventato oggetto di importanti sentenze, che hanno fatto storia e segnato una nuova svolta. Ci sono state anche diverse pronunce in contrasto, aspetto che ha disorientato i consumatori. Ecco perché in tanti si chiedono se i prodotti a base di CBD sono legali o meno. Acquistare oli e altri prodotti con CBD è ammesso dalla legge, ma a determinate condizioni. Si deve trattare di prodotti con soglie di THC inferiori a quelle stabilite dalla normativa di settore.

In fase d’acquisto è quindi molto importante informarsi sulle caratteristiche dell’olio che si deve acquistare, la cui formulazione deve essere pura, ovvero senza elementi chimici, additivi o altri ingredienti potenzialmente dannosi per la salute. Si tratta di oli che non producono alcun effetto psicotropo sulla salute dell’uomo, quindi sicuri per la salute. Questo non vuol dire che è possibile abusarne. Attenersi alle istruzioni è fondamentale per ottenere gli effetti desiderati.

Si precisa che i prodotti ammessi dalla legge sono solo quelli light, per cui in fase d’acquisto è buona regola leggere non solo la scheda informativa dell’olio al CBD, ma chiedere al rivenditore tutte le informazioni del caso sulla provenienza delle materie prime. Occorre stare alla larga da chi commercializza oli e altri prodotti a base di CBD la cui provenienza è del tutto incerta, anche perché così facendo non solo è possibile andare incontro a spiacevoli conseguenze giuridiche, ma anche mettere a rischio la propria salute.

Ma dove è possibile acquistare il CBD oil? Oggi c’è solo l’imbarazzo della scelta, perché in quasi tutte le città italiane sono presenti negozi fisici che commercializzano canapa light, senza contare l’ampia offerta online. Anche in questo caso è meglio muoversi con estrema prudenza cercando di selezionare shop dai prodotti naturali, biologici e certificati. Comprare su Internet è di certo la strada migliore per chi cerca vasto assortimento, prezzi competitivi, anonimato, pagamenti sicuri e spedizioni veloci. Tuttavia, è anche vero che un e-commerce non vale l’altro, quindi bisogna puntare su quelli che garantiscono migliori condizioni e che vantano una lunga esperienza nel settore. Questo consente di compiere acquisti in linea con le proprie aspettative, quindi di portare a casa oli di CBD di qualità e non pericolosi per l’organismo.

Bisogna sempre diffidare da tutti quei portali che non forniscono una descrizione chiara e dettagliata dei prodotti e nessuna assistenza alla clientela. Anche i prezzi eccessivamente bassi potrebbero essere un indizio di qualità scadente. Comparando le varie offerte proposte dai siti sarà più semplice trovare il negozio online di fiducia, in cui acquistare oli al CBD e altri prodotti legalizzati per il benessere psicofisico. A questo proposito merita di certo una segnalazione il portale diventato il punto di riferimento per i consumatori di CBD, ovvero Justbob.it, leader nel settore.