Open space: che cos’è e come si arreda

Oggi moltissime case di recente costruzioni hanno un open space. Inoltre, chi ristruttura casa spesso chiede di realizzare un open space, ma di che cosa si tratta? Come si arreda con gusto e stile? Lo scopriamo subito nei paragrafi che seguono di questa breve guida che spiega quali sono gli arredamenti Roma migliori in questo caso.

Che cos’è

Il termine open space si traduce letteralmente in spazio aperto. Si tratta di uno spazio che unisce la zona cottura al living. È un sistema molto valido per recuperare centimetri preziosi in case con metratura ridotta, ma non solo. L’open space è un ambiente unico dedicato agli ambienti in cui si trascorre la maggior parte del tempo quando si è casa: il soggiorno e la cucina. Diventa uno spazio unico anche per accogliere ospiti in modo informale e piacevole. Capita che nelle case più vecchie, le opere di ristrutturazione puntino a creare un open space, demolendo la parete divisoria tra cuciano e soggiorno, ottenendo così uno spazio più moderno per la vita di tutti i giorni.

Come si arreda

Gli arredamenti Roma sono la soluzione migliore che ci sia per arredare l’open space in modo univoco e coesivo. L’errore che moltissimi fanno quando si tratta di arredare questo spazio è arredare la cucina e il soggiorno come fossero due spazi distinti per uno stile perfetto, è necessario che i due ambienti originali si fondano insieme. stessi pavimenti, grazie anche a soluzioni moderne resistenti all’acqua, e stessi arredi aiutano a risolvere il problema. L’idea migliore è usare arredamenti Roma uguali che no dividano lo spazio. Spesso si utilizzano degli arredi moderni piuttosto che classici e retrò per l’open space. Le superfici della cucina moderna vanno benissimo anche per la parete attrezzata dello spazio living così non si creano stacchi. Piena libertà in merito ai colori, ottimo anche il color block in cui si accosta un colore base a uno più sgargiante per un effetto molto bello da vedere.